Pasqua: idee per decorare le uova sode e non solo

Quest’anno per la Pasqua vorrei presentarvi delle decorazioni un po’ diverse da portare sulle nostre tavole, delle decorazioni che potrete anche mangiare!

In un post precedente vi ho spiegato come creare degli splendidi bouquet di frutta e verdura, oggi invece ci dedicheremo alla decorazione delle uova sode, le vere protagoniste da sempre della Pasqua.

La famiglia di pulcini di Eye Candy

Ecco un’idea semplice da realizzare in pochi minuti, delle uova sode a forma di pulcini. Questa creazione è di Jojo Krang della Svizzera, che gentilmente ha voluto condividere con noi la sua tecnica.

Se volete anche voi decorare un’insalata da portare con voi al picnic di Pasqua o semplicemente volete portare in tavola una decorazione carina, vi basterà tagliare in poche mosse delle uova sode e decorarle con piccoli ritagli di carota lessata e olive nere.

Come strumenti vi servirà un coltellino con una punta sottile per incidere l’albume dell’uovo e tagliarlo a zig zag, un levatorsoli per creare il becco dei pulcini e una cannuccia per fare gli occhietti di olive.

Per le foto del procedimento vi rimando al bellissimo tutorial di eyecandy.

Da dove nasce l’arte della decorazione del cibo

Il Bento o anche o-bento è l’arte di preparare i piccoli cestini destinati al pranzo o al picnic. Il cibo cucinato viene messo in piccoli contenitori da asporto in modo armonioso e decorativo.

Quest’arte di origine giapponese è portata avanti dalle donne di famiglia che passano gran parte della mattinata per preparare i pranzi destinati a figli e marito.

Per i familiari creano e modellano soprattutto riso e pasta, ma anche pollame, uova, pesce e tofu.

Ogni cestino diviene unico e originale e in esso si esprime tutto l’amore per la persona a cui è destinato.

Creare un bento non è difficile, si possono infatti preparare in anticipo alcune decorazioni che andranno poi congelate per poter essere conservate fino al momento di essere utilizzate.

Idee da copiare

La fattoria di Anna the red

La fattoria creata da Anna è uno dei Bento che mi ha colpita di più, ogni piccola decorazione in questi due cestini è frutto di un lungo lavoro che Anna ha deciso di condividere con tutti noi.

Ecco come è stato fatto questo piccolo capolavoro:

La strada è stata fatta con del riso e del soboro (carne cotta macinata fatta di manzo con salsa di soia e zucchero) che crea il colore scuro.

Per creare il corpo della mucca è stato usata una palla di riso, poi per il muso invece del formaggio con prosciutto decorato con alghe tagliate a mano libera.

Il maialino ha il corpo composto da un pugnetto di patate lesse ricoperto da una fetta di prosciutto, le parti che compongono il musetto e le zampine sono create con un pasticcio di pesce (si potrebbe sostituire con del wuster).

I fiori a forma di girasole sono stati creati invece con una crepes e della salsiccia o wuster, qui troverete un tutorial per vedere come ha fatto.

I due piccoli pulcini sono fatti con il tuorlo d’uovo sodo e sono stati decorati con piccole parti di carota e alghe.

Lo spazio rimasto vuoto, l’erbetta, è stato riempito con broccoli e insalata, tutto attorno sono stati aggiunti dei piccoli fiorellini creati con le carote tagliate a rondelle.

Per fare il cagnolino, Anna ha usato del formaggio tagliato su foglie di alghe per creare un bel contorno nero alle singole parti che lo compongono (zampa, corpo, testa..).

Un pugno di riso è stato usato per creare i corpo delle due pecore, per la testa invece una fetta di formaggio sotto una fetta di prosciutto.

Per vedere le foto di ogni singola parte della fattoria e leggere il tutorial originale visitate il sito di Anna.

Teneri Pulcini e un coniglietto

1. chicks!, 2. chick

1. Pee-pee!, 2. Chick&Bunny

29 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *