Intervista ai creativi: Ema e l’intreccio manuale

Emanuela Margonari, in arte Ema, oggi ci racconta in questa intervista come è nata la sua creatività, che l’ha portata con il tempo a creare oggetti e accessori con la tecnica dell’intreccio manuale

Parlaci di te e dei tuoi progetti per il futuro

Premetto: sono un’autodidatta. Per 17 anni ho gestito “Limousine”, un negozio di biancheria intima in centro città a Mantova, che commercializzava anche calze da donna.

Ho iniziato così intrecciando i collant di fine serie per creare inizialmente tappeti. Poi non ho più smesso.

Per il futuro, oltre a continuare con la realizzazione delle opere di intreccio che faccio, mi piacerebbe riuscire ad organizzare corsi di intreccio manuale in giro per l’Italia.

Parlaci della tua creatività: di quello che crei, dei materiali che usi e delle tecniche che applichi.

Ho voluto ridare vita all’antica arte dell’intreccio manuale senza l’aiuto di nessuno strumento; arte che attinge a piene mani a un estro libero e anticonformista, svincolato da rigide e austere sovrastrutture.

Così, l’incastro creativo ema dà vita a manufatti originali, forme inedite, uniche, a intersezioni e sovrapposizioni nuove giocando intorno a un sistema di griglie utilizzando tessuti e corde di recupero. Abiti, maglie, giacche, canotte, borse, cappelli, tappeti, tovaglie, coprispalla, sciarpe e collane, accessori esteticamente semplici e pratici, adatti a una donna moderna ed essenziale.

Tutti i miei articoli sono realizzati con materiali di recupero, come lana, cotoni riciclati, nylon, filo elastico, spesso corde dalle forme e dai colori differenti di produzione industriale scartate. Gli accessori Ema possono essere creati su misura, anche come idee regalo per sè o per gli altri.

Raccontaci un tuo sogno nel cassetto

Mi piacerebbe che si recuperassero i valori del “fatto a mano” o “fatto in casa” per aumentare la consapevolezza del bene che questo tipo di lavoro porta ad ognuno di noi. Sia a chi crea sia a chi poi utilizzerà l’oggetto creato. Ovviamente mantenendo l’ottica della filosofia del recupero di materiale che sempre più in futuro sarà vitale per una migliore qualità della vita in generale.
Dite che è utopia?

Dove possiamo vedere le tue creazioni?

Le mie opere si possono vedere sul mio sito internet www.emanuelamargonari.it o sulla pagina Facebook ema- prodotto a mano. Sempre qui troverete anche notizie su eventuali installazioni o esposizione che faccio!

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *