telai per la maglia

Tutti i telai per la maglia per lavorare senza ferri

Mi è sempre piaciuto il lavoro a maglia, ma per tanti anni non ho mai avuto il tempo di imparare bene ad usare i ferri, per questo motivo mi sono avvicinata ai telai per la maglia, una vera scoperta per me che mi ha permesso di creare berretti, scaldacolli e anche coperte senza usare i ferri. I telai per la maglia replicano l’intreccio che solitamente si ottiene lavorando la lana con i ferri, ma sono molto più semplici da usare, tanto che spesso vengono regalati ai bambini come gioco o proposti nelle case di cura agli anziani con difficoltà nei movimenti manuali. Oggi vorrei condividere con voi tutti i telai per la maglia che ho scoperto e provato in questi anni. 

I telai per la maglia

Vediamo subito come sono fatti i telai e come anche si usano.

Innanzitutto cosa si ottiene con il telaio: il lavoro d’intreccio che si viene a creare è un tubolare. Il filo deve essere montato a mano, avvolgendolo sui pioli. Successivamente viene intrecciato grazie all’uso di un uncino. A seconda di come viene montato il filo e come viene estratto è possibile creare una bella varietà di punti.

I telai hanno i pioli piuttosto distanti l’uno dall’altro, quindi è consigliabile utilizzare un filato per i ferri da 7-8 o di più. Se si utilizza un filato per ferri da 5-6 è meglio utilizzare il filo doppio o anche triplo. Se scegli quindi un filato sottile il risultato che potrai ottenere sarà quello di una “rete”, perciò una lavorazione a maglie molto larghe, se invece scegli filati spessi otterrai un lavoro somigliante a quello dei ferri.

I telai per la maglia rotondi

Il telaio rotondo è un cerchio di materiale plastico, con dei pioli che fermano il filato.

Esistono telai di diverse dimensioni per poter creare più progetti a seconda della larghezza del tubolare che si ottiene. Ad esempio con i cerchi di dimensione 9 cm di diametro è possibile creare dei calzini o guanti senza dita. Con i cerchi più grandi come ad esempio 28 cm di diametro si può fare uno scaldacollo. La maglia si lavora in modo circolare annodando il filato di lana tra i pioli, si lavora essenzialmente con le dita e ci si aiuta con un uncino per estrarre le maglie. La lavorazione è molto veloce, per cui in 20-30 minuti si può creare un berretto o uno scaldacollo.

Spesso il telaio rotondo viene venduto in kit dove sono presenti più pezzi di varie dimensioni, il costo di solito si aggira sui 20 euro.

Progetti per metterti al lavoro con il telaio rotondo


Telai per la maglia rettangolari

Il telaio rettangolare è stato il mio primo telaio per la maglia che ho provato; anni fa l’ho fatto arrivare dall’Inghilterra perché in Italia ancora non era presente.

E’ un telaio solitamente di plastica, di forma rettangolare e disposto su due file in cui sono presenti i pioli.

Il filato prima si fa passare tra i pioli e poi si intreccia usando un uncino, venduto insieme al telaio.

Come i telai rotondi, anche i telai rettangolari per la maglia hanno diverse dimensioni, che permettono di adattarsi a progetti differenti.

Con il mio telaio rettangolare ho realizzato uno scaldacollo e anche un poncho, ma si potrebbero creare anche delle coperte, unendo più pezzi insieme.

Viene venduto in kit in varie dimensioni, il costo è poco meno di 20 euro.

Progetti per metterti al lavoro con il telaio rettangolare


I telai per la maglia con i pioli mobili

Sono telai per la maglia in plastica o in legno, che si adattano ai lavori che vogliamo creare. Non avendo infatti i pioli fissi ma spostabili possiamo decidere noi di ridurre la distanza fra gli stessi permettendo di fare una tessitura molto più stretta (cosa che non si riesce a fare con altri telai che hanno solo pioli fissi e distanti tra loro).

I pioli, che possono essere di colore differente, possono fungere anche da segnaposto per ricordare l’inizio del lavoro e del cambio punto.

Qui sotto vi metto due link per acquistare i telai, come quelli visti in precedenza, ma con i pioli mobili.

Esistono anche, come vi dicevo, i telai per la maglia in legno con i pioli mobili. Quest’ultimi vengono usati per fare una lavorazione “a mattonella”, da usare per creare fantasiose coperte e contenitori.

A seconda di come vengono messi i pioli e di come viene intrecciato il filo, si possono fare dei veri e propri “disegni” con il filato.

Progetti per metterti al lavoro con il telaio mobile


Il mulinello o maglieria magica

Come per i cerchi, il mulinello o maglieria magica permette di ottenere una lavorazione circolare della maglia senza ferri. La maglieria magica permette di lavorare con più semplicità la lana, grazie alla manovella che rende il processo più veloce e senza intoppi. Una volta sistemate le maglie sugli uncini si può lavorare con tranquillità senza dover visionare il lavoro.

Esistono vari tipi di mulinelli, quelli professionali con uncini metallici e anche il conteggio delle maglie con display e i mulinelli in plastica adatti al gioco per bambini.

Io ho usato una via di mezzo professionale ma in plastica, quando anni fa mi è stata regalata la Maglieria Magica, l’ho provata nuovamente di recente in una versione per bambini prodotta dalla Barbie.

Progetti per metterti al lavoro con la maglieria


Altri strumenti che ti facilitano il lavoro

Il tricotin 

Il tricotin è un attrezzo molto utile per creare dei cordoncini tubolari, da usare nei nostri progetti a maglia, ad esempio come cordoncino per una berretta per bambini.

Il tricotin meccanico è lo strumento di nuova generazione, nato nel 1970, è facile da usare come quello manuale, ma molto più veloce e preciso. Dopo aver infatti inserito il filo attorno ai chiodini basta girare la manovella per avere un lungo tubolare in pochissimi minuti. Qui troverete delle idee per usare i piccoli tubolari prodotti: https://www.paneamoreecreativita.it/blog/category/crafting/uncinetto/tricotin-o-caterinetta/

Tricotin manuale

Foto tutorial in cui spiego come si usa: http://www.paneamoreecreativita.it/blog/2011/11/come-si-usa-il-tricotin-manuale/

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *