mamma rock mostri113 managiapaure

Speciale fiera Il mondo creativo: vi presento Mostri113

Mostri113 è il nome con il quale Roberta firma le sue creazioni: creature speciali, nate dalle sue mani e in grado di aiutare i bambini a superare grandi e piccole difficoltà. In fiera a Il mondo creativo 2018 la troveremo con il suo stand ad aspettarci, prima però ci racconta com’è nata questa avventura!

Mostri113

Mostri113 mostri in vetrina

Parlaci un po’ di te e di come è iniziata la tua attività.

Sono Roberta Cibeu, la custode del brand Mostri113. Classe 1974, mamma di Sebastiano (classe 2008), sono l’ideatrice, insieme a mio figlio del progetto Mostri113 e colei che crea, ancora artigianalmente, ogni Mangiapaura.
I miei pupazzi artigianali e tutti i manufatti che realizzo sono strumenti educativi leggeri, ironici e colorati. Ognuno di essi aiuta a superare grandi e piccole difficoltà, stimola l’empatia e rafforza i legami.
Il mio lavoro consiste anche nell’ascoltare storie, sentirle empaticamente e tradurle in un pupazzo mostruoso che vi aiuti nelle vostre difficoltà.
Ci metto, oltre che il cuore, quel pizzico di magia che rende i miei manufatti speciali e pensati per ognuno di voi…
Fin da bambina mi sono sentita molto attratta dalla psicologia, dall’aspetto emotivo nell’agire delle persone e dalle motivazioni profonde che guidano il loro comportamento.
Ho cercato le risposte nella lettura: dai romanzi d’amore, a quelli di avventura, dagli scritti di Freud ad altri “mostri” dell’esplorazione interiore, ogni libro ha lasciato un segno e un insegnamento.
Dopo gli studi nell’area scientifica e organizzativa, che poco mi rappresentavano, ho cercato l’ispirazione artistica, intervallando lavori di stampo classico e amministrativo a occupazioni decisamente più creative.
Ho viaggiato per molti anni, vivendo all’estero, in cerca del mio posto nel mondo.
Ritornata nella mia adorata Trieste, in pochi anni sono diventata mamma e ho vissuto un periodo emotivamente molto difficile. La rinuncia, mio malgrado, del sogno della ”famiglia felice” e la successiva perdita di mia madre, hanno magicamente unito me e mio figlio nello sviluppo del progetto innovativo che vi racconto.
La storia dei Mostri113 è un po’ magica e frizzante, anche se inizia da una perdita: un lutto che unisce una mamma e il suo bimbo nella ricerca di una chiave di cambiamento per superare il dolore…
In pochi mesi la nostra vita aveva subito cambiamenti radicali e spiazzanti: annaspavamo entrambi alla ricerca di un nuovo equilibrio. E di consolazione. Fu così che l’amico immaginario di mio figlio, il Mostro Centotredici (lo chiamava così), da una stella vicina a quella della nonna, arrivò nelle nostre vite e ci rimase vicino, ogni giorno diverso, ma sempre presente.
Un giorno mio figlio mi disse perentoriamente: “Mamma, fammi il mostro!” e, come accade quando le cose hanno un senso più profondo, materiali, idee e guide mi arrivarono senza sforzo: nacque il primo Mostro113, NumeroUno: uno sgorbietto verde, con la bocca cucita, come occhi due bottoni rossi scelti tra le centinaia di vecchi bottoni accuratamente riposti da mia madre in una scatola di latta. Quel Mostro113 portava lo sguardo della nonna nelle nostre vite, quasi a proteggerci e a farci compagnia.
Mio figlio legò il suo mostro a un cordino rosso e lo trascinò con sé, esibendolo come fosse il più bel giocattolo del mondo.
Quella sera, quando misi a letto Sebastiano e Centotredici, sentii il bisogno di creare altri mostri e per molte notti, mentre mio figlio riposava, mi persi ore e ore a crearne. Per lui, per altri bambini, per voi… E, a distanza di 6 anni, questo rimane il mio mestiere.

mostri113 - pochette astuccio

Cosa porterai alla fiera al Il mondo creativo?

Naturalmente porterò i miei pupazzi Mangiapaure e le creazioni tessili che progetto su stoffe personalizzate, dalle quali ricavo accessori unici e ironici.

Ho a lungo cercato un progetto che potesse portare leggerezza e ironia durante il mio laboratorio per questa occasione speciale. L’idea di poter trascorrere un’ora con la testa tra le nuvole mi ha ispirato la creazione di una soffice lampada a forma di nuvola, nella quale trasferire la propria immaginazione.
Il laboratorio si ripeterà in sala 2, nelle giornate di venerdì 23 alle ore 10, sabato 24 alle ore 15 e domenica 25 alle ore 12.30.
Ci si può iscrivere online nel sito de Il Mondo Creativo sezione Craft your Party Eventi, oppure direttamente presso il mio stand (Pad.35, stand C67 e 68).

Mi troverete nel Padiglione numero 35 allo stand C67-C68

Ci racconti un tuo sogno nel cassetto?

Ne ho tanti, di sogni, ma non li tengo nel cassetto. Li lascio liberi, li espongo e li nutro. Tra questi, ce ne sono un paio ai quali tengo in modo speciale. Ve ne rivelerò uno: quello di scrivere un libro. Non posso svelarti altro, perché potrebbe già essere in realizzazione…

Dove possiamo ritrovarti nel web?

Mi trovate sui social come Mostri113:
www.facebook.com/Mostri113
www.instagram.com/Mostri113
Sul mio sito: www.mostri113.com che a giorni sarà rinnovato e arricchito di nuovi contenuti, tra i quali anche il mio blog.

Speciale fiera

Scopri tutte le interviste e le anticipazioni alla fiera de Il mondo creativo 23-25 febbraio 2018: https://www.paneamoreecreativita.it/blog/fiera-il-mondo-creativo-2018-cosa-vedere/
Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *