La nostra giornata a Aquafollie con bambini: il parco acquatico di Caorle

scritto da & catalogato come ISPIRAZIONI.

– Aquafollie con bambini-

La scorsa settimana siamo fuggiti dal caldo di casa per andare a immergerci nelle acque del parco acquatico Aquafollie di Caorle (Venezia).

Abbiamo passato una giornata diversa dal solito e ricca di divertimento per i bambini. Sono stati proprio loro ad approfittare delle attrazioni di questo parco e a goderne maggiormente, non volevano più tornare a casa! 😉

Aquafollie con bambini – le nostre scelte

I posti che hanno conquistato di più i miei bambini sono stati la grande piscina centrale (waterfall) con le scenografie dei pescherecci e le onde che partivano annunciate dal suono della campanella. Proprio qui si sono divertiti a saltare a più non posso e a ballare insieme alle ragazze dello staff.

La seconda attrazione scelta dai bambini è stata quella con i gommoni, la discesa era lenta e la traversata insieme a noi adulti è stata piacevole.

Alla fine abbiamo scelto di rimanere più tempo nell’area dedicata ai bambini (baby lagoon), perché qui i miei figli hanno trovato degli scivoli più dolci, da fare senza paura. L’acqua che li aspettava era infatti molto più bassa della piscina centrale.

Devo dire che queste aree studiate per i bambini offrivano una buona visuale a noi genitori che dovevamo sorvegliarli. E così anche se immersi nella piscina potevamo “buttare un occhio” ogni tanto e vedere i pargoli sorridenti che scendevano dagli scivoli.

Arrivano le onde! 😅😊 #aquafollie #parcoacquatico #caorle @aquafollie

Un post condiviso da Linda (@paneamoreecreativita) in data:

La giornata che abbiamo scelto non era delle più solitarie, come noi altre famiglie sono venute ad Aquafollie con bambini. Nonostante il parco fosse bello pieno e gli ombrelloni già tutti noleggiati, non abbiamo avuto problemi a trovare un posto all’ombra per poter appoggiare zaini e asciugamani.

La mia preoccupazione maggiore era infatti non trovare ristoro all’ombra nelle ore dedicate al pranzo, perché fuori dall’acqua sì c’era una bella brezza, ma le temperature non scherzavano di certo.

Ci siamo sistemati sotto ai grandi ombrelloni di paglia, erano talmente grandi che potevano starci anche una ventina di persone.

La nostra giornata è passata veloce e ci siamo divertiti tutti!! Siamo anche riusciti a farci una bella camminata anche nel centro di Caorle, cosa che vi consiglio assolutamente! 😉

 

Qualche informazione pratica

-Il parco aquatico di Caorle è aperto dalle 10:00 alle 18:00, fino al 10 settembre.

-Il biglietto costa 18 euro (il ridotto) e 22 euro (l’intero)

-Noleggiare un ombrellone costa 5 euro.

C’è un servizio fasciatoio e docce calde disponibili con gettone.

I bagni sono abbastanza puliti, nonostante la ressa, ma un po’ stretti, per cui risulta un po’ difficile entrarci con i bambini. Se potete preferite il bagno con il fasciatoio: è più comodo.

C’è un area giochi “asciutta” con tappeti elastici e una piscina con le palline, che per me è stata una salvezza, visto che i miei figli non ne volevano sapere di stare fermi dopo pranzo. 😉

Avrei preferito qualche panchina in più attorno all’area giochi asciutta, i bimbi lì si divertono un sacco e il tempo per loro passa in fretta, ma noi genitori ce ne dobbiamo stare in piedi a guardarli 😉

Qualche info in più sulle nuove attrazioni rinnovate di quest’anno le troverete a questo mio post: https://www.paneamoreecreativita.it/blog/2017/06/viaggi-in-famiglia-aquafollie-un-parco-a-tema-acquatico-a-misura-di-famiglie/

Qui invece c’è il sito di Aquafollie, da visitare prima di organizzare la vostra gita estiva: http://www.aquafollie.it/

  
  
  
  
  

Lavoriamo insieme!

Scopri come promuoverti
su Pane, Amore e Creatività

Lasciati ispirare!

Qualsiasi cosa sia la creatività, è una parte nella soluzione di un problema.
Piero Angela (divulgatore scientifico)