Spaghetti ai porri con peperone crusco – Le ricette di Silvia

Cosa c’è di più bello di ritrovarsi tra amici per una bella spaghettata? In questi giorni di festa abbiamo più occasioni per incontrarci e organizzare un pasto veloce.

Silvia, autrice del blog Pan con l’olio, grande appassionata di cucina, ci regala una sua ricetta dal sapore primaverile.

Io vi consiglio di non farvela scappare, anche perchè è semplicissima!!

Ecco una ricetta che mi ricorda mia nonna. Cuoceva quasi sempre i porri nel latte, diceva che serviva per renderli più delicati, anche secondo me è vero. La pasta è buona anche condita  solo con i porri, ma se volete “osare”  un sapore più forte aggiungete dei pezzetti di peperone crusco, che danno anche un tocco di croccantezza al piatto.

Ingredienti per due persone

160 gr di spaghetti
320 gr di porro
250 gr di latte
2 cucchiaio di olio evo
qualche pezzetto di peperone crusco (quello già fritto)
sale
pepe

Ricetta

Pulite il porro e tagliatelo a fettine sottili. Fatelo appassire nell’olio. Aggiungete il latte, salate e pepate e lasciate cuocere a fuoco basso, col coperchio, per circa venti minuti. (Se si dovesse asciugare troppo aggiungete altro latte). Frullatei porri e, se necessario, metteteli di nuovo sul fuoco per fare ritirare un po’ la salsa. Nel frattempo cuocete gli spaghetti. Una volta cotti unite gli spaghetti ai porri mescolate bene, impiattate e cospargete con dei pezzetti di peperone crusco tritato grossolanamente. (Non esagerate con il peperone perchè altrimenti rischiate che il peperone copra del tutto il sapore del porro.)


Vi è piaciuta la ricetta? allora continuate la lettura sul blog di Silvia


Immagini e contenuti di questa ricetta sono di proprietà di Silvia di Pan con l’olio

 

Autrice: Silvia


Sono Silvia e ho 37 anni.
Da circa tre anni sono mamma a tempo pieno di due splendidi cuccioli di tre e cinque anni.
Mi sono avvicinata alla cucina, per necessità e senza passione, ai tempi dell’università, poi quando mi sono sposata è scattato qualcosa che ha iniziato a farmi prestare attenzione a cosa cucinare e come cucinarlo. Certo non avrei mai creduto di appassionarmi così tanto da decidere di aprire un blog . Se una quindicina di anni fa mi avessero detto che avrei passato buona parte del mio tempo fra la cucina e la lettura di libri e riviste di cuicna, non ci avrei creduto! “Chi io??? Noooooo!” Invece piano, piano la cucina è diventata il mio antistress e la mai terapia di rilassamento. Mi piace sperimentare sapori nuovi, testare abbinamenti inconsueti, rivoluzione ricette testate e soprattutto “pastrocchiare” con i mie bambini!

Blog: Pan con l’olio
Facebook

Tags: No tags

5 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *