Tagliare il prato: qualche suggerimento utile per avere un giardino curato!

scritto da & catalogato come CASA.

Tagliare il prato

L’estate è la stagione in cui ci godiamo di più il nostro giardino, le giornate più lunghe e la voglia di refrigerio ci invitano ad uscire e usufruire anche degli spazi esterni.

Il giardino però, così come l’interno della nostra casa, richiede tanta cura e manutenzione soprattutto nei mesi che vanno da marzo ad ottobre. L’erba in questo periodo cresce e si rafforza e tagliare il prato diventa necessario soprattutto se desideriamo avere una distesa erbosa soffice e fitta in cui passeggiare a piedi nudi!

In questi ultimi anni ho dedicato più tempo e attenzioni all’esterno della mia casa, sono partita da inesperta e ho lavorato su un terreno incolto, pieno di erbacce e solchi.

Un po’ di esperienza me la sono fatta e cambiando via via attrezzatura ho potuto anche notare che il tagliare il prato ha rinvigorito l’erbetta e l’ha resa più fitta. Se all’inizio camminare a piedi nudi poteva essere paragonato ad una sfida, adesso è una pratica rilassante, almeno in buoni tratti. 😉

Tagliare il prato – consigli utili e semplici

Ecco qualche consiglio che vorrei condividere con voi:

  1. Tagliare l’erba nelle ore più fresche. Aspettare le ore più fresche non è solo una pratica buona per noi giardinieri, ma anche per l’erba che non verrà privata di troppa acqua. Il taglio, ricordiamoci, è “uno stress” per l’erba;
  2. Aspettare che sia ben asciutta prima di procedere al taglio. L’erba umida o bagnata si piega al passaggio della macchina ed è pure più difficoltoso lavorare con il terreno morbido;
  3. Tagliare il prato con le lame affilate, in questo modo non verrà strappato;
  4. Tagliare l’erba in senso alternato e con una buona frequenza. La frequenza è molto importante per avere un’erba fitta, ma soprattutto per impedire alle infestanti di crescere e infiltrarsi nel prato. Consigliano di tagliare l’erba almeno una volta a settimana, soprattutto in primavera e di tagliarla a un terzo della sua altezza. Questo fattore dipenderà molto anche dal tipo di erba che avete nel giardino. Nel periodo estivo l’erba crescerà un po’ meno e sarà possibile distanziare i tagli. Inoltre, proprio in estate, sarebbe meglio anche aumentare un po’ la sua altezza, un’erba un po’ più alta ha radici più profonde che possono raggiungere più facilmente l’acqua nei periodi di siccità e di conseguenza rimanere più verde.

Come si fa quando si è in vacanza?

Il giardino andrebbe curato sempre per poter essere bello e rigoglioso, ma come possiamo fare quando siamo in vacanza o anche quando il nostro lavoro e la nostra vita non ci permette di svolgere le attività di cui avrebbe bisogno? In questo caso o si accetta di avere un giardino non perfetto oppure si chiede ad un giardiniere di fare il lavoro al posto nostroYougenio è la piattaforma online di servizi alla persona, pulizie domestiche e manutenzione di casa e giardino, che permette di prenotare un esperto solo nel periodo in cui abbiamo bisogno. I professionisti sono qualificati e arrivano a casa con tutta l’attrezzatura necessaria, come il tosaerba o il decespugliatore. In questo modo possono assicurare un buon lavoro, fatto con attrezzature professionali.

  
  
  
  
  

Lavoriamo insieme!

Scopri come promuoverti
su Pane, Amore e Creatività

Lasciati ispirare!

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente.
Alden B. Dow (architetto)