La casetta di Winnie the Pooh

casetta di cartone winnie the pooh

In queste giornate estive siamo spesso fuori casa a giocare in cortile, ma ogni tanto troviamo posto ancora per qualche progetto creativo.

Ci basta poco per iniziare un nuovo gioco: una scatola da riciclare, qualche cartoncino, colle, colori e riviste di giornali. Tutto questo materiale pian piano si trasforma e diventa un nuovo passatempo.

La casetta di Winnie the Pooh è nata oggi un pò per caso, ci stavamo annoiando e così ho raccolto tutto quello che poteva ispirarci in un cassetto. Il pupazzo preferito di mio figlio adesso ha una nuova casa, la scatola poteva diventare di tutto: un laboratorio segreto di spiderman, un palazzo con tante finestre, ma ha prevalso la tenerezza per questo peluche, che oramai ha tanti anni e di coccole ne riceverà ancora molte. 🙂

albero di winnie the pooh

Com’è nata la casetta di cartone

La scatola era un contenitore per le bottiglie di vino. L’abbiamo aperta, rivoltata e colorata con la pittura blu lavabile, quella che si usa anche per la pittura con le dita.

Una volta che il colore si è asciugato (l’abbiamo esposta al sole), ho ritagliato la sagoma dell’albero e delle foglie da dei cartoncini colorati. Mio figlio ha pensato ad incollare tutte le varie parti e siccome la pittura blu ci sembrava un cielo notturno, abbiamo aggiunto anche delle piccole stelle.

In un lato ho ritagliato una porta, alta abbastanza per far entrare Winnie, poi ho aggiunto un paio di finestre.

winnie the pooh

L’interno l’abbiamo decorato con fogli di carta colorata e…mobili ikea ritagliati dal vecchio catalogo (torna sempre utile conservarlo).

Visto che la scatola era abbastanza alta, abbiamo creato anche un secondo piano, ora Winnie ha ben 2 stanze, una dove dormirà e l’altra con il soggiorno.

casa interna winnie the pooh

Questo nostro gioco è durato una mattina, più un primo pomeriggio.

Qualche ora ben spesa, per creare qualcosa che useranno per giocare anche nei prossimi mesi, anche se…il gioco più bello resta sempre quello di fare qualcosa insieme!

Tags: No tags

2 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *