Scuola di cucito: come scegliere il filato

scritto da & catalogato come CRAFTING.

filati2

In questa seconda puntata di cucito voglio parlarvi di come scegliere i filati più adatti per le nostre cuciture.

In commercio ci sono infatti moltissimi filati differenti, sia per colore che per composizione, sta a noi capire quale usare per avere il miglior risultato!

Come scegliere il colore del filato

Quando acquistate il filato nella vostra merceria di fiducia, portate sempre con voi un campione di tessuto, il filato infatti è prodotto in moltissime sfumature e non è facile ricordare la tonalità della stoffa a memoria.

A seconda della cucitura che intendete ottenere il filato cambia

Se ad esempio dovete creare delle impunture, dei punti decorativi particolari, occorre che il filato sia contrastante rispetto ad un tessuto, in modo che risalti bene e si veda l’effetto ricamo.

RICAMO SU STOFFA

Se invece dovete unire più tessuti della stessa tinta, per cucire ad esempio un abito, il filato sarà da scegliere quanto più simile alla stoffa.

Per capire il filato giusto da usare appoggiatelo sulla stoffa, il filo più invisibile, sarà quello giusto!

Per le stoffe con motivi e disegni, il filato da scegliere è quello più simile possibile al colore di sfondo del tessuto.

filati a confronto2

Come scegliere il tipo di filo in relazione alla stoffa

Per cucire non è da tener conto solo il colore del filato, ma anche la sua composizione.

La stoffa determina la scelta non solo del colore ma anche del tipo di filato: una stoffa leggera richiede un filato sottile, tessuti pesanti invece un filato robusto.

Un filato con spessore simile alla stoffa riduce le imperfezioni delle cuciture, come ad esempio le grinze che si creano con i tessuti leggeri!

Leggiamo le etichette

Su ogni spoletta è presente oltre alla composizione anche un numero. Il numero determina lo spessore del filato, più è alto e più è fine.

numero filato2

Se il numero è basso il filato è grosso e adatto ad esempio a tessuti come il jeans.

numerazione filati2

 

Tipi di filati

filato cotone2

100% cotone: filato perfetto per cucire tessuti in cotone o lino, in particolare per lavori di quilting perché resiste bene al calore del ferro da stiro.

Poliestere: filato per cucire molti tessuti in particolare quelli sintetici ed elasticizzati (tipo costumi da bagno), è resistente, ma non sopporta le alte temperature.

Seta: filato pregiato da usare per decorazioni o per cucire capi particolari come biancheria da notte e vestiti da sposa.

Filo elastico: filato da usare per creare ad esempio il punto smoke o le maniche.

Scuola di cucito

1 lezione: I materiali per cucire

Una risposta a “Scuola di cucito: come scegliere il filato”

  
  
  
  
  

Lavoriamo insieme!

Scopri come promuoverti
su Pane, Amore e Creatività

Lasciati ispirare!

Senza libertà di scelta non c'è creatività, e senza creatività non c'è vita.
Giovanni Agnelli (imprenditore)