decorazione pasqua - uovo con germogli di grano

Tutorial: decorazioni di Pasqua con germogli di grano

A grande sorpresa (anche per me!!) oggi c’è un tutorial scritto dalla carissima Alfonsina, esperta di decorazioni con elementi naturali.

Alfonsina ci propone una decorazione da usare per la Pasqua, un verde prato da far germogliare tra le nostre mura domestiche (in poco tempo) e da usare come letto per ovetti e nastrini colorati!

Io non vedo l’ora di provare e ricreare, a mia volta, questa idea a casa mia! e voi? 😉

Quella di far germogliare il grano per la Settimana Santa è una tradizione antica che non tutti conoscono. Tutti gli anni la faccio mia, trovandola un modo veloce ed economico per rendere speciale la casa e soprattutto la tavola di Pasqua 🙂

Le signore più anziane vi diranno che per ottenere un vassoio di grano germogliato una settimana non basterà neanche per risvegliare i chicchi, ma se seguite i miei consigli 7 giorni saranno più che sufficienti per ottenere che gli steli siano dell’altezza giusta!

Materiale

vassoio in plastica di circa 30×40 (di quelli che si usano in pasticceria per torte rettangolari)
500 grammi di buon grano da semina (lo trovate ai negozi di mangimi per animali oppure ai mulini)
ovatta o terriccio
uova decorate (o anche fiori recisi, nastri, ecc.)
vasetti di terracotta o altri recipienti a piacere

Come si fa

Mettete a bagno il grano in acqua tiepida per 2 o 3 ore; ricoprite il vassoio di plastica con uno strato sottile di ovatta o terriccio; versateci sopra i chicchi in modo da ricoprire tutta la superficie in maniera uniforme; bagnate (spesso e con acqua tiepida i primi due giorni). Dopo una settimana, la mattonella di prato ottenuta si staccherà facilmente dal vassoio e potrete a questo punto tagliarla facilmente con le forbici per ottenere quadratini di prato che posizionerete nei vasetti e nei recipienti che avrete scelto per le vostre decorazioni. Completate a piacere con uova decorate, fiori e nastri.

Autrice: Alfonsina

Alfonsina Tartaglione, è una mamma super impegnata, sempre di corsa tra lavoro, casa e bambini. Ricercatrice universitaria dal 2002, è appassionata oltre che del suo lavoro, di tutto ciò che è legato mondo del verde. Non può rinunciare a sorseggiare il suo caffè mattutino circondata dalle sue amatissime piante in terrazzo, rimandando ai week-end i lavori più impegnativi nei due giardini di famiglia (quello in città, dove praticamente è nata e cresciuta, e quello in montagna dove adora trascorrere le vacanze). Adora la cucina e le decorazioni naturali, e i vasi di aromatiche e una collezione di edera sono la sua dispensa preferita a cui attinge continuamente per completare le sue ricette e per abbellire la tavola.

Racconta le sue esperienze di giardinaggio nel blog Delizie in Giardino (http://delizieingiardino.wordpress.com/) dove ha di recente lanciato l’iniziativa #followflowers (http://delizieingiardino.wordpress.com/2012/03/10/followflowers-la-nuova-iniziativa-di-delizie-in-giardino/) che ha riscosso un notevole successo tra i blogger e che è risultato un utilissimo strumento per risvegliare verdi desideri…

Guarda anche..

Come decorare la tavola con fiori e piante

Come creare una corona con Ulivo

4 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *