orange pomander

Decorazioni per la tavola di Natale: Orange Pomander

Per i prossimi giorni di festa prepariamo insieme una decorazione naturale davvero speciale: un orange pomander. A spiegarci come si fa è Simonetta del blog About Garden, una vera esperta di decorazioni naturali!!

Sono davvero entusiasta di presentarvi questo suo lavoro, fatene tesoro e preparatene tanti anche da regalare! 😉

Pomander di Natale

Un profumo naturale che evoca la stagione invernale e le feste natalizie e delicatamente si diffonde in tutta la casa. Rinnoviamo un’antica pratica medievale e prepariamo un pomander, magari aiutati dai nostri bimbi.

Materiale

arance con buccia spessa

chiodi di garofano interi

nastro adesivo di carta 1cm

nastro di raso

Come si fa

Con il nastro adesivo di carta avvolgere l’arancia. Premere i gambi dei chiodi di garofano il più profondamente possibile nella buccia dell’arancia. Se fosse particolarmente dura e resistente praticare in precedenza un foro con uno stuzzicadenti in legno.

Riempire l’intera superficie delle arance con i chiodi di garofano disposti molto ravvicinati (in questo modo si evita che l’arancia durante l’essiccamento marcisca).

Eliminare il nastro adesivo e porre l’arancia ad essiccare in luogo fresco e ventilato o molto semplicemente su di un termosifone.

L’arancia durante questa operazione, che dura circa un mese, perderà gran parte del suo volume, eventualmente fissare bene i chiodi di garofano che saranno un po’ fuoriusciti dalla buccia.

Infine passare attorno all’arancia un nastro di raso e fare un fiocco o un occhiello se si desidera appendere il pomander.

Il pomander si mantiene perfettamente per diversi anni, il suo profumo si può rinnovare preparando un miscuglio di spezie a base di noce moscata, cannella in polvere, chiodi di garofano, macis con l’aggiunta di qualche goccia di essenza di olio di legno di sandalo. Si mescolano bene le spezie e si mettono assieme al pomander in un sacchetto che scuoteremo delicatamente per far penetrare gli aromi su tutta la sua superficie. Le spezie oltre rinnovarne il profumo, aiutano a conservarlo.

Autrice: Simonetta Chiarugi

 

Acquerellista botanica, garden designer e giardiniera, si occupa da sempre del verde.

Ha maturato negli anni numerose esperienze nella realizzazione di eventi legati alle tematiche del verde tramite rapporti di collaborazione con gli assessorati alla cultura e agricoltura di alcuni Comuni liguri e qualche Parco o Giardino Storico privati. (Savona; Sassello; Celle Ligure; Palazzo del Principe-GE.)
Ha tenuto corsi di acquarello botanico presso strutture pubbliche e private ed alcuni residenze storiche ( Palazzo del Principe-GE ; Villa Serra di Comago-GE; Fortezza del Priamar-SV).

Dal 2008 ha ideato ed organizza mostre di successo di giardinaggio in Liguria.
Dal 2008 al 2010 FLORARTE ad Arenzano.
Dal 2010 AREGAI in FIORE a Marina degli Aregai (IM) www.aregaiinfiore.it
Dal 2008 FIORI FRUTTA QUALITA’ a Celle Ligure (SV) www.fiorifruttaqualita.it

Collabora con Garden Center per la realizzazione di giardini per privati
Ha realizzato, da ottobre del 2010 un blog di giardinaggio nel quale scrive settimanalmente:
http://aboutgarden.wordpress.com/ (circa 200 contatti giornalieri)

Collabora con la rubrica l’orto illustato per:
http://lortodimichelle.blogspot.com/search/label/L%27orto%20illustrato
Da gennaio 2011 Capo delegazione FAI di Savona

7 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *