Come fare un quilting a esagoni

scritto da & catalogato come CRAFTING.

quilt a esagoni

Alla fiera di Vicenza ho avuto modo di conoscere una tecnica meravigliosa per produrre coperte, pannelli e tanto atro: è la tecnica del quilting.

Quando ho visto le coperte prodotte con questa tecnica all’inizio ho pensato ci fosse un lavoro minuzioso che mai avrei saputo riprodurre a casa con le mie mani, in realtà mi sbagliavo, grazie infatti ad una mascherina (di plastica o di carta) si possono cucire insieme forme di stoffe diffferenti. L’effetto finale è bello da vedersi e regala tanta soddisfazione all’autrice.

Oggi vorrei insegnarvi questa tecnica con un piccolo tutorial, sono certa che vi appassionerete come me appena lo vedrete!

Video

Spiegazioni

Materiali necessari

stoffe di diverso colore

cartamodello da scaricare e da stampare: esagoni per quilt

Come si fa

Stampate almeno 5 fogli del cartamodello pronto.

Ritagliate i 25 esagoni e altrettanti pezzi di stoffe che li dovranno ricoprire, le stoffe perciò dovranno essere più grandi degli esagoni.

Imbastite la stoffa sull’esagono di carta.

Preparate i vostri 25 esagoni e quando avrete terminato divertitevi ad unirli insieme cucendo dei piccoli punti a rovescio (come si può vedere nel video).

Cosa potrete fare con questa tecnica

Con questa tecnica potrete sbizzarrirvi e preparare coperte per i neonati, pannelli da appendere in casa, piccoli quadretti, ma anche piccoli accessori per la cucina.

Vuoi vedere altre immagini?

Guarda la gallery di Flikr oppure la gallery della Fiera di Vicenza

Schermata 2009-11-14 a 16.03.17

Foto usata inizio post: Flikr

23 risposte a “Come fare un quilting a esagoni”

  1. Alessandra

    Grande veramente, devo dire la verità è da un po’ che mi stuzzica la quilt mania è ho anche comperato un libro per imparare a farlo ma visto da te è tutta un’altra cosa, veramente molto semplice, fatto da te, a me verrà fuori uno straccio simile che neanche il gatto ci vorrà dormire sopra ah ha ah
    Baci baci Alessandra

    Rispondi
  2. marisa

    Bellissimo e entusiasmante!!!! Sembra davvero semplice , una domanda ma il cartoncino poi resta cucito? Grazie .Baci

    Rispondi
    • Linda

      @marisa, Il cartoncino lo si può togliere una volta che avrai unito tutti i tuoi esagoni e li avrai fermati alle estremità con dei punti. L’imbastire va tolto insieme ai cartoncini e poi potrai mettere il tuo quilt dove vorrai.

      Rispondi
  3. Anna

    Il video mi ha incantata, Fai venir voglia di mettersi a tagliuzzare esagoni immediatamente… Sembra un gioco da ragazzi eseguito da te! Ma se ci provo io chissà che viene fuori!
    C’è un premio per te sul mio blog!
    Un abbraccio!

    Rispondi
  4. Gloria

    Che tecnica meravigliosa Linda! Adesso mando un po’ di mail in giro alle amiche! Conoscendo la mia pazienza però al massimo posso preparare le presine!! 🙂

    Rispondi
  5. EricaML

    io non commento quasi mai ma ti seguo sempre ……. insomma almeno una volta DEVO dirti GRAZIE!! qui c’e’ sempre di che gustarsi gli occhi!!! quando i gemelli cresceranno mi rimetterò all’opera .Baci

    Rispondi
  6. Luciana

    Ma quanto misurano gli esagoni? O meglio… quanto dovrebbero misurare i quadrati di stoffa per ogni esagono?
    Grazie

    Rispondi
    • Linda

      @Luciana, scusami Luciana, ma non riesco a dirtelo con precisione, se sei brava a cucire i quadrati possono essere poco più grandi degli esagoni, se invece hai difficoltà come me ti consiglio di farli molto più grandi così hai un ampio margine di cucitura.

      Rispondi
  7. adriana

    fantastico! già ho in mente le stoffe che userò…sono talmente entusiasta dell’idea che nonostante faccia fatica a cucire un bottone ci proverò … solo una domanda : ho capito che devo levare l’jmbastitura e il cartoncino (o mamma mi vergogno perfino a chiederti unad omanda cosi buffa..scusatemi!) ma poi rimanendo solo la cucitura tra i vari esagoni la parte di sotto come fa a rimanere “attaccata” …
    grazie come al solito delle tue belle idee e buon lavoro
    Adri

    Rispondi
    • Linda

      @adriana, la parte sotto la devi inserire o in un altro pezzo di stoffa che le fa da contorno (guarda ad esempio le foto 4- 13 delle coperte come sono rifinite) oppure devi fermare le cuciture e usare il tuo quilt come se fosse un applicazione su un’altra stoffa (vedi foto 13 della galleria).

      Rispondi
  8. Paneburro

    Fantastico Linda, proprio ieri ho ricevuto in regalo la macchina da cucire,le tue idee sono molto stimolanti, proverò magari per Natale
    Ciao Lucia

    Rispondi
  9. sabrina

    ciao linda complimenti bellissima questa idea… però mi chiedevo la parte sotto della coperta come potrei rifinirla??? o meglio per farla piu pesante come devo fare?? puoi darmi un consiglio?? grazie in anticipo…

    Rispondi
  10. cristina

    fantastico! finalmente un video chiaro su come si fà e cosa fare della carta poi XD
    grazie anche per la stampa del modello dell’esagono …fantastico! fantastico!

    Rispondi
  
  
  
  
  

Lavoriamo insieme!

Scopri come promuoverti
su Pane, Amore e Creatività

Lasciati ispirare!

Senza libertà di scelta non c'è creatività, e senza creatività non c'è vita.
Giovanni Agnelli (imprenditore)