Fiera Sana 2009 – Abbigliamento ecologico e accessori naturali

bio

Continua il mio “viaggio” all’interno della fiera Sana di Bologna, dopo avervi parlato della rivista biologica Valore alimentare e dei pannolini lavabili, oggi passo all’abbigliamento e agli accessori naturali per mamme e bimbi.

farro

Chi segue questo blog sa che in più occasioni ho parlato della pula di farro e delle sue proprietà.

A Bologna ho potuto incontrare chi la usa per farne dei morbidi cuscini come l’azienda Farro di Davide Petrolini a Prato.

La pula usata viene acquistata direttamente da una azienda agricola biologica con certificazione, di seguito subisce ben due trattamenti, prima depolverata e poi criotrattata, in questo modo viene sterilizzata in modo naturale. Le fodere che vengono usate per contenere la pula sono di cotone grezzo al 98% .

Io in questa occasione ho potuto toccare con mano la morbidezza del cuscino d’allattamento e il cuscino per il passeggino dei bimbi, due articoli che reputo stupendi perchè proprio per le qualità della pula si adattano al corpo ed inoltre non fanno sudare. So però che oltre a questi due prodotti ve ne sono molti altri per i bambini come ad esempio i cuscini e i materassini per le culle che vengono prodotti anche su misura, basta infatti che contattiate il produttore.

Curiosando nel sito dell’azienda ho trovato delle informazioni su come trattare i cuscini in pula, penso vi possano interessare per cui vi metto qui il link: istruzioni per l’uso

Per altre informazioni vi rimando al sito dell’Azienda: Farro-relax.it

stand-popolini-abbigliamento-in-cotone-organico

Nello stand Popolini oltre ai pannolini lavabili ho potuto ammirare anche gli altri prodotti.

I vestitini tutti in cotone organico erano morbidisimi al tatto e avevano dei colori naturali, le fantasie infatti di questi vestitini non sono vivaci, ma tenue.

La mia attenzione si è soffermata poi sui giocattoli: bambole, coniglietti e pupazzi tutti in cotone organico avviamente! Belli da vedere ma anche da toccare, un regalo adatto per ogni bambino.

Per noi donne c’era la coppetta mestruale, per chi non la conoscesse è una coppetta da inserire all’interno, si usa come se fosse un tampone, ma invece di assorbire il sangue mestruale lo raccoglie. E’ prodotta in silicone antiallergico ed è una soluzione per chi non sopporta l’assorbente esterno. Va svuotata e lavata dopo ogni utilizzo e dura per tanti anni.

Per le giornate fredde hanno proposto anche il maglione (in foto) da indossare sopra alla fascia o al marsupio durante le passeggiate con il neonato,  è in morbido pile ed è costruito in modo da avvolgere sia la mamma che il bebè.

Per maggiori info visitate il sito Popolini.

In fiera ho potuto osservare anche una lavorazione fatta con il macrame’, due signore intente in questo lavoro ci hanno permesso di fotografare il loro bellissimo e laborioso intreccio.

Il macrame’ è l’arte dell’annodare i cordoncini con l’ausilio del tombolo, il lavoro che si ottiene è un merletto a nodi.

Il filato usato in fiera suppongo essere Juta, purtroppo non ho avuto modo di fermarmi a chiedere.

Una delle due signore residente a Ravenna ha una scuola dove è possibile imparare questa tecnica, non avendo un sito internet mi ha lasciato il suo biglietto da visita, per chi fosse interessato posso (in privato) fornire i numeri di telefono.


*Un ringraziamento particolare va al fotografo Claudio Furin che mi ha gentilmente accompagnato alla Fiera Sana e con il suo lavoro mi ha permesso di arricchire questa mia recensione.

Tags: No tags

7 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *