come piegare un prefold

Come piegare un prefold nella mutandina

Esistono tantissimi tipi di pannolini lavabili, ma oggi mi concentrerò sul prefold e in particolare su come piegare i prefold nella mutandina, in modo da adattarlo alle dimensioni del bambino.
Il pannolino lavabile prefold è un pannolino molto versatile, che ben si adatta a tutti i bambini e a differenza del pannolino tutto in uno e di altri pannolini, è possibile usarlo fin quando il bambino è grande.
Un’altra particolarità del pannolino prefold, che me lo fa preferire ad altri, è la sua composizione: è composto completamente da fibre naturali, il che lo rende anche più traspirante e perfetto per la stagione estiva.
Forse possono spaventare all’inizio perché sono da piegare e non sono quindi pronti all’uso, ma con i tutorial e le spiegazioni giuste si può imparare tutto.

Com’è fatto il pannolino prefold

I pannolini prefold sono fatti da più strati di cotone, canapa o bambù cuciti insieme in modo che ci siano tre sezioni longitudinali, con una parte più spessa al centro.

Un prefold può avere 4 strati di cotone su ciascun lato e 8 strati al centro. Come tutti i pannolini in fibra naturale, i prefold devono essere lavati e asciugati almeno 3-5 volte per eliminare gli oli naturali che inibiscono l’assorbimento, il lavaggio può essere fatto in lavatrice senza detersivo. Dopo di questi cicli di lavatura e asciugatura il pannolino prefold inizierà ad assorbire molto bene e ad essere anche molto morbido. I prefold essendo di fibre naturali hanno bisogno di una copertura per diventare impermeabili, di solito si aggiunge una mutandina di pul o una mutandina in pile o anche una mutandina in pura lana.

Come piegare un prefold

La piega in tre

La piega in tre è la piega più semplice. Basta piegare il prefold in tre per tutta la lunghezza (lungo le cuciture) e appoggiarlo all’interno della mutandina impermeabile. Non occorre nessun altro accessorio per fissare il prefold, il peso del bambino è sufficiente per mantenerlo al suo posto.
Questa piega in tre è anche amica dei genitori che vogliono preparare in anticipo l’occorrente per il piccolo, può essere infatti fatta prima e i prefold possono essere messi uno sopra all’altro in attesa del cambio pannolino.
La piega in tre è perfetta per chi ha il bambino piccolo non ancora in grado di muoversi, quando il bambino inizierà a gattonare questa piega diventerà scomoda perché il prefold potrebbe spostarsi e non assorbire nel migliore dei modi.

Se vuoi usare il prefold e metterlo come inserto nei pannolini tascabili invece, puoi senz’altro piegarlo proprio in questo modo.

La piega ad angelo

Un’altra piega molto comoda e semplice è la piega ad angelo. A differenza della piega in tre ha però bisogno dei gancetti snappy.
Per fare la piega ad angelo dovrai appoggiare sul fasciatoio il tuo prefold ben aperto, poi dovrai portare verso l’interno i due angoli della base, in questo modo il prefold avrà una base più corta. A questo punto bisognerà appoggiare il bambino e portare verso l’alto la base. Poi si potrà prendere le due ali superiori e portarle verso l’interno, appoggiandole sul pezzo piegato. (quindi sul pancino del bambino). Come ultima cosa occorre chiudere e fermare le ali con gli snappy.

La piega 4 ali

La piega a 4 ali è una piega forse un po’ più complicata, ma permette di avere la parte centrale più stretta, quindi va bene per i bimbi che hanno un giro gamba piccolo. Io la trovo molto comoda per mio figlio.

Guarda anche un video!

Tags: No tags

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *